Buscar
  • Paolo Pozzan - Advogado

Processo "PER" - Processo Especial de Revitalização - Processo Speciale di Rivitalizzazion


Nel contesto della crisi economica e finanziaria iniziata nel 2008 e a seguito del susseguirsi delle dichiarazioni di fallimento di aziende portoghesi è stata approvata una modifica alla legge fallimentare portoghese (CIRE – Codice Insolvenza e Recupero Impresa), attraverso la legge n. 16 del 2012, del 20 aprile, entrata in vigore il 20 maggio 2012. In speciale é stato approvato il procedimento PER (Processo Especial de Revitalização) ovvero Processo Speciale di Rivitalizzazione che è una specie di concordato preventivo portoghese. Questo nuovo procedimento permette che qualsiasi azienda in difficoltà finanziaria possa presentarsi, con l’avvallo di un creditore che deve sottoscrivere una dichiarazione di disponibilità a rinegoziare il credito, a PER (Processo Speciale di Rivitalizzazione) al fine di poter negoziare con tutti i creditori aziendali una ristrutturazione dei crediti e ottenere una rivitalizzazione dell’azienda in crisi. L’ammissione del Processo Especial de Revitalização (PER) permette la sospensione immediata di tutte le azioni contro la società ammessa, siano esse di cognizione, esecutive o anche fallimentari. L’ammissione a Processo Especial de Revitalização (PER) comporta la nomina ci un Commissario Giudiziale che affianca l’amministratore effettivo (che comunque non perde il diritto di amministrazione ordinaria, esclusi quindi atti rilevanti). La pubblicizzazione del Processo Especial de Revitalização (PER) è effettuata tramite una pubblicazione on linea di un editto nel site del Ministerio di Giustizia. Questa pubblicazione notifica tutti creditori. Importante notare che dalla data di pubblicazione decorre termine di 20 g. per insinuare il credito + una dilazione legale di 5g. Decorso tale termine non è più possibile insinuare essendo soggetti alla buona volontà del debitore per il riconoscimento del credito e, nell’eventualità di riconoscimento del credito, il medesimo avverrà in base alla contabilità dello stesso debitore che non sempre corrisponde con la contabilità del creditore. Da notare che la legge impone al debitore di informare i creditori non sottoscriventi l’istanza iniziale di Processo Especial de Revitalização (PER) dell’avvenuta presentazione ed ammissione del PER invitandoli a partecipare alle negoziazioni del Piano di Ristrutturazione Aziendale. Purtroppo la legge non sancisce un termine perentorio per la notifica ai creditori, limitandosi a dire che dev’essere tempestiva. Alcuni debitori notificano i creditori dopo il termine di insinuazione. Per cui la pubblicazione dell’editto on line di ammissione a PER molte volte è l’unico modo che il creditore ha per sapere del procedimento PER del suo debitore poter insinuarsi nei termini legalmente previsti. Dopo la fine del termine di insinuazione è depositata dal Commissario Giudiziale una lista provvisoria dei crediti ammessi, che posteriormente sarà convertita a definitiva La negazione del piano deve avvenire nel termine di 60 g. dall’ammissione salvo proroga del giudice di ulteriori 30g, e quindi si passa alla sua votazione. Se il piano di ristrutturazione è approvato, la ristrutturazione dei crediti in esso prevista diviene vincolante per tutti i creditori riconosciuti. Se non viene approvato il giudice deve automaticamente dichiarare lo stato di insolvenza (procedimento fallimentare portoghese) della ditta debitrice che si è presentata a Processo Especial de Revitalização (PER). Con la dichiarazione di Insolvenza il Commissario giudiziale è nominato Curatore ed avviene la perdita del diritto di amministrazione da parte dell’amministratore, è nominato un Comitato Creditori, oltre a tutti gli altri effetti del fallimento. Nel fallimento, nella prima Assemblea Creditori, sarà data nuova possibilità di presentare un piano di ristrutturazione (questa volta in ambito di processo fallimentare) oppure sarà votata la liquidazione (fallimento vero e proprio) della ditta debitrice.


10 visualizações

Posts recentes

Ver tudo

© 2016 all right reserved - Studio legale Paolo Pozzan - Advogados